Bombe di polenta filanti ai frutti di mare

  • Bombe di polenta preparazione
  • Bombe di polenta
    Bombe di polenta filanti ai frutti di mare
  • Bombe di polenta ai frutti di mare
    Bombe di polenta filanti ai frutti di mare

Voglia di qualcosa di caldo, di un “comfort food” invernale, sognando il mare e l’estate… E’ così che nasce questo piatto, una rivisitazione del classico “mari e monti” in cui un formaggio tipico dell’Alta Valle Staffora e la polenta (cibi tipici dei “monti”), vengono abbinati ad un sugo di mare. E pensare che proprio al mare, in Liguria, ho sperimentato per la prima volta l’abbinamento del pesce con il formaggio dolce, cremoso: era una pizza di tanti anni fa, si chiamava “strafogata ai frutti di mare”, dove il pesce annegava completamente in un letto di formaggio filante. Prima di questa golosissima esperienza non avrei scommesso una lira (si, forse c’era ancora la lira!) su questo insolito abbinamento che invece è rimasto nel mio cuore. Oggi ve lo ripropongo, anche se in questo caso è il formaggio che affoga nel sugo di pesce. Si tratta di una preparazione facile ma gustosissima e di grande effetto. Oltretutto è anche gluten free, basta stare attenti alla scelta dei prodotti di seguito contrassegnati.

Ingredienti per 6 persone (gli alimenti contrassegnati con * sono considerati a rischio, possono cioè contenere, in alcuni casi, tracce di glutine a causa del procedimento produttivo subito: è quindi necessario controllare l’etichetta al momento dell’acquisto).

Per le bombe di polenta:

  • farina di granoturco bramata*: 200 g
  • acqua: 750 g circa
  • sale grosso: 1/2 cucchiaio
  • olio extravergine di oliva: 1/2 cucchiaio
  • formaggio Stafforella (o altro cremoso): 75 g circa (dipende da quanto siete golosi e da quanto volete farcire le “bombe”)
  • formaggio Crescenza (o altro cremoso): 75 g circa (dipende da quanto siete golosi e da quanto volete farcire le “bombe”)

Per il sugo ai frutti di mare:

  • calamari freschi (da pulire): 400 g circa
  • gamberoni freschi: n. 12
  • misto di frutti di mare al naturale surgelato*: 1 confezione da 300 g
  • scalogno: n. 1
  • passata di pomodoro: 600 g circa
  • vino bianco: 1 bicchiere circa
  • olio extravergine di oliva: q.b.
  • aglio: 2 spicchi
  • prezzemolo tritato: q.b.
  • peperoncino: 1 pizzico
  • sale e pepe: q.b.

In una pentola capiente portate a bollore l’acqua per la polenta, salate, versate l’olio e iniziate a versare la farina un po’ per volta, continuando a mescolare per evitare la formazione di grumi. Potete aggiungere qualche mestolo di acqua calda se il composto risultasse troppo compatto. La polenta andrà mescolata con continuità e sarà pronta quando inizierà a staccarsi dalle pareti della pentola, dopo almeno 40-50 minuti.

Nel frattempo tagliate a dadini i due formaggi e mescolateli in una ciotola. Ricavate da un rotolo di carta da forno sei quadrati di 30 cm circa per lato. Per agevolare la composizione delle bombe di polenta mettete all’interno di una piccola ciotola (io ho usato quella per servire il gelato) un quadrato di carta da forno, versatevi al centro un mestolo abbondante di polenta ancora calda (1/6 della polenta totale) e senza scottarvi inserite internamente qualche cubetto di formaggio che costituirà il cuore filante delle bombe. Richiudete a mo’ di fagottino il foglio di carta da forno, avendo cura che il formaggio resti racchiuso all’interno della polenta e lasciate raffreddare per almeno 1 ora (potete preparare le bombe anche il giorno prima e conservarle in frigorifero). Procedete allo stesso modo con gli altri cinque quadrati di carta. Il risultato che otterrete è il seguente:

Bombe di polenta preparazione

Intanto che le bombe di polenta si rapprendono dedicatevi al sugo ai frutti di mare. Pulite i calamari: passateli sotto l’acqua corrente fredda, staccate la testa dal mantello. Private la sacca delle interiora, estraete la penna di cartilagine ed infine sfilate la pelle esterna. Separate la testa (che scarterete) dai tentacoli ed estraete il dente centrale. Pulite i tentacoli sotto l’acqua corrente. Tagliate la sacca in modo da ottenere degli anellini dello spessore di circa 1 cm. Private i gamberoni del carapace lasciando la testa e la coda, sfilate l’intestino interno e sciacquate sotto l’acqua fredda.

In una padella rosolate lo scalogno con un filo d’olio, aggiungete subito i calamari tagliati e fate insaporire per alcuni minuti. Sfumate con metà del vino bianco, lasciate evaporare e successivamente versate la passata di pomodoro. Fate cuocere per circa 20 minuti a fuoco medio: terminata la cottura aggiungete il peperoncino e aggiustate di sale. Nel frattempo in un’altra padella fate rosolare l’aglio intero, non appena sarà dorato levatelo ed aggiungete il misto di frutti di mare surgelato: fate cuocere per circa 10-15 minuti fino a completa evaporazione del liquido. A questo punto versate anche i gamberoni, sfumate con poco vino e proseguite la cottura per altri 7-8 minuti. Salate e pepate. Versate i frutti di mare e i gamberoni nel sugo di calamari, mescolate bene e completate con prezzemolo tritato.

Al momento di servire riscaldate le bombe di polenta al microonde (una alla volta 2/3 minuti a 900 W) oppure per circa 10 minuti a 200°C in forno (prima di estrarle verificate con uno stecchino temperatura e consistenza del ripieno filante). Disponete in ogni piatto fondo una bomba di polenta privata della carta e irrorate con il sugo di pesce ben caldo. Completate con una spolverata di prezzemolo.

Vi è piaciuta la ricetta?

Dony

Dony

Ciao, sono Donatella Tagliatti e vorrei trasmettervi la mia passione per una cucina creativa, veicolo di emozioni, tradizioni e benessere.

You may also like...

3 Responses

  1. CLAUDIA scrive:

    Ciao Dona, complimenti !
    Le ricette sono invitanti e utilissime anche per chi ha intolleranze o allergie.

    Ho appena finito di leggere la preparazione delle ” bombe di polenta ai frutti di mare” e sicuramente voglio provarla una domenica a pranzo.
    Anch’io ero molto restia sull’abbinamento formaggio-pesce ma visto il risultato , voglio provare !

    Quando riesci, mi daresti qualche idea per biscotti da colazione tenendo conto che sono intollerante al lievito di birra e alla farina di frumento? Posso invece usare la farina integrale, di mais, di riso , d’avena ecc.
    Grazie mille !!

    ciao ciao

    Claudia

  2. Dony Dony scrive:

    Grazie Claudia per il messaggio e per avermi chiesto una nuova ricetta!!! Con molto piacere sperimenterò al più presto dei biscottini golosi e adatti per chi è intollerante al frumento e al lievito di birra! Ci aggiorniamo presto!

  3. CLAUDIA scrive:

    GRAZIE MILLE DONA :-))))))))

    A PRESTO

    CIAO CIAO

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>