Tagliatelle vegan di kamut e farro risottate al succo di verdure primaverili

Tagliatelle vegan di kamut e farro risottate al succo di verdure primaverili
Tagliatelle vegan di kamut e farro risottate al succo di verdure primaverili

L’estrattore o la centrifuga non servono soltanto per ricavare degli ottimi succhi di frutta, dissetanti e rimineralizzanti in queste calde giornate. E’ possibile ricavare anche il succo di verdure, da utilizzare al posto del brodo in moltissime preparazioni culinarie. Il risultato è un sapore e un colore più intensi e unici: ne rimarrete piacevolmente stupiti! Certamente in cottura alcune delle proprietà nutritive delle verdure vanno perse ma grazie all’intensità del gusto, esaltato dalle erbe aromatiche di stagione (tutte rigorosamente del mio orto), potrete utilizzare meno sale ed evitare insaporitori industriali/dadi che ormai da anni rifuggo come la peste!

Se non avete tempo di preparare in casa le tagliatelle, potete tranquillamente utilizzare quelle confezionate, meglio se integrali!

La ricetta non comprende prodotti di origine animale: mi auguro quindi che sia gradita da tutti gli amici vegani.

Ingredienti per 4 persone:

Per le tagliatelle:

  • farina di kamut integrale: 270 g
  • farina di farro integrale: 90 g
  • acqua: 130 g
  • olio evo: 40 g

Per il succo di verdura:

  • carote: n.5
  • zucchine: n.3

Per il condimento:

  • cipolla di Tropea: n.1
  • zucchine: n.3/4
  • fiori di zucca (facoltativi): n. 4
  • olio evo: q.b.
  • salvia e timo freschi: q.b.
  • gherigli di noci: 4-5
  • gomasio: una spolverata
  • sale: q.b.

Preparate l’impasto delle tagliatelle disponendo le farine a fontana; praticate un foro al centro e versatevi l’acqua e l’olio. Iniziate ad amalgamare gli ingredienti con l’aiuto di una forchetta poi versate tutto l’impasto su una spianatoia in legno e lavorate fino ad ottenere una palla lucida e piuttosto elastica (se serve aggiungete ancora qualche cucchiaio di acqua). Fate riposare il composto almeno 30 minuti in frigorifero, coperto da pellicola.

Riprendete l’impasto, dividetelo in parti e stendetelo con l’ausilio di una macchina per la pasta. Ricavate poi le tagliatelle con il taglio al coltello oppure utilizzando il macchinario. Stendete le tagliatelle e fatele asciugare per almeno un’ora.

Mondate le verdure per il succo, infilatele una ad una all’interno dell’estrattore in funzione: ricavate il centrifugato e diluitelo con un mestolo di acqua.

Mondate le verdure rimanenti, tagliate a dadini le zucchine e la cipolla e a listarelle i fiori di zucca. Versatele in padella, ad eccezione dei fiori, cospargete con un pizzico di sale e 3 cucchiai di olio evo. Accendete il fuoco e fate rosolare il tutto per 3-4 minuti.

Versate le tagliatelle in padella, irrorate con parte del succo, alzando la fiamma. Man mano che i liquidi evaporano aggiungete nuovo succo, eventualmente diluito con acqua, fino a raggiungimento della cottura desiderata. All’ultimo versare i fiori di zucca. Regolate di sale e condite con un filo di olio a crudo.

A cottura ultimata cospargere la pasta con un trito di erbe aromatiche, le noci tritate grossolanamente e il gomasio.

Dony

Dony

Ciao, sono Donatella Tagliatti e vorrei trasmettervi la mia passione per una cucina creativa, veicolo di emozioni, tradizioni e benessere.

You may also like...

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>